Sul Festival

LEGGERE CAMBIA TUTTO

Crediamo con tutte le nostre forze che leggere sia una passione che può aiutarci a comprendere la realtà. Leggere aiuta a pensare, ad approfondire, a diventare consapevoli! Con questa idea abbiamo creato la seconda edizione del festival La città dei lettori.

Con questa convinzione vi invitiamo a partecipare al nostro festival!

La seconda edizione del festival La città dei lettori si svolgerà a Villa Bardini a Firenze, da venerdì 7 a domenica 9 giugno 2019.

Ideato e curato dall’Associazione Culturale Wimbledon, con la direzione di Gabriele Ametrano, il festival La città dei lettori avvicina il pubblico al piacere della lettura.

Giovani, famiglie, grandi e piccoli lettori avranno la possibilità di incontrare gli autori e i loro libri in una narrazione che coinvolgerà e darà la possibilità di approfondire i temi della contemporaneità.

Le tre giornate del festival sono costruite in un percorso che darà spazio ad ogni genere di piacere letterario: da letture e laboratori per bambini – nella Sezione Ragazzi diretta da Teresa Porcella – ad incontri con i protagonisti del mondo della letteratura, con particolare attenzione alle scelte letterarie degli adolescenti.

Esclusiva iniziativa del festival sarà l’omaggio di un libro all’entrata, come invito alla lettura. Ogni libro donato è selezionato dall’Associazione Culturale Wimbledone scelto unicamente tra case editrici italiane di qualità e lontane dalle logiche di editoria a pagamento o doppio binario.

Nella sua prima edizione il festival La città dei lettori ha portato a Firenze per la prima volta nella sua storia il Premio Strega e i suoi concorrenti. Anche quest’anno si consolida la collaborazione con la Fondazione Bellonci e il Premio Strega, portando nella prima giornata – venerdì 7 giugno – i dodici candidati al premio più celebrato d’Italia.

In questa nuova edizione si ripeterà l’incontro tra autori e i lettori adolescenti nell’evento Florence Book Party e si confermano i tour letterari in città, aggiungendo alcune visite guidate alle bellezze del giardino di Villa Bardini. Inoltre il festival ha preparato delle visite spettacolo alla mostra dedicata ad Isadora Duncan che sarà ancora allestita durante la manifestazione nelle sale espositive di Villa Bardini.

La seconda edizione del festival La città dei lettori proporrà quest’anno anche degli approfondimenti con i protagonisti delle riviste letterarie e delle librerie. Il pubblico potrà vivere, infatti, gli incontri con gli autori a partire dalle loro pubblicazioni ma avrà anche l’occasione di conoscere alcune riviste letterarie italiane ed i librai delle più attive librerie italiane.

La città dei lettori, già nel 2018, ha introdotto per la prima volta in Italia il concetto di festival letterario con consapevolezza ambientale. Quest’anno, oltre la riduzione delle emissioni di CO2 prodotte creando insieme a Treedom la Foresta La città dei lettori, l’appuntamento a Villa Bardini lancerà l’importante campagna Bevi l’acqua della città, iniziativa che eliminerà la vendita e il consumo di acqua in bottiglie di plastica e darà gratuitamente al pubblico la possibilità di bere l’acqua dell’acquedotto fiorentino con apposite postazioni installate nel giardino e nella villa.

Sarà riconfermata anche l’impegno solidale che l’organizzazione ha già mostrato lo scorso anno. Con le sue economie La città dei lettori e l’Associazione Culturale Wimbledon sosterrà il progetto internazionale di Busajo Onlus, donando a questa importante realtà operativa a Soddo (Etiopia) parte dei ricavati avuti dalle donazioni dei partecipanti.

Il successo della prima edizione del festival La città dei lettori ha permesso di inserire la manifestazione nell’elenco degli eventi letterari d’interesse nazionale ed ha mostrato quanto la città di Firenze con questo festival letterario di alta qualità può essere nuovamente protagonista della scena letteraria italiana.